Relazioni con gli investitori

CARI AZIONISTI, CLIENTI E ASSOCIATI:

Nel 2016 abbiamo ottenuto risultati consistenti nonostante l’aver affrontato molte sfide nel mercato globale. Il nostro modello di business, basato sulla fidelizzazione del cliente, e un approccio bilanciato alla crescita, continua a funzionare bene per Quaker.

Una misura del nostro successo è che continuiamo a guadagnare quote di mercato. Nel 2016 abbiamo aumentato le quote nei nostri mercati chiave. Durante l’anno abbiamo generato un forte flusso di liquidità e il nostro bilancio ha avuto una posizione finanziaria netta positiva alla fine dell’anno, nonostante siano state fatte 12 acquisizioni dal 2010.

Per Quaker il 2016 ha segnato il settimo anno consecutivo di risultati record di utili non-GAAP e regolato l’ ‘EBITDA . I guadagni non-GAAP per azione diluita sono aumentati del 4% rispetto ai 4,43$ del 2015, e l’EBITDA rettificato è aumentato del 5% arrivando a 106,6 milioni di dollari, rispetto ai 101,6 milioni di dollari del 2015, nonostante i guadagni siano stati influenzati negativamente del 4% a causa del cambio con le valute straniere. Le vendite, pari a 746,7 milioni di dollari, spinte da una forte crescita del volume di prodotto, sono salite leggermente rispetto all’anno precedente, nonostante la conversione di valute estere abbia influenzato negativamente il valore del dollaro americano. Con un forte flusso di liquidità netta durante l’anno pari a 73,8 milioni di dollari, Quaker ha più liquidità che debiti e il nostro bilancio, rimane solido. Questo ci dà la possibilità di sostenere future iniziative di crescita, fare acquisizioni e distribuire i dividendi ai nostri azionisti.

CREARE VALORE PER GLI AZIONISTI. Il ritorno dell’investimento azionario per il 2016 è stato del 68%. Il prezzo medio di una nostra azione nel 2016 è salito a 94,7$, un altro record storico per Quaker, e ciò rappresenta un aumento del 14% rispetto ai 83,3$ del 2015. A luglio abbiamo anche aumentato i nostri dividendi, arrivando al 45esimo anno consecutivo in cui Quaker ha mantenuto stabili o ha aumentato i dividendi pagati ai suoi azionisti. Noi utilizziamo un approccio bilanciato alla gestione della liquidità valutando acquisizioni, dividendi e riacquisti di quote. La nostra principale priorità, è quella di fare acquisizioni che crescano e rafforzino il nostro business, perché crediamo che questo sia il modo migliore di creare valore. Comunque, se non dovessero apparire le giuste opportunità di acquisizione, i dividendi e il programma di riacquisto di quote di Quaker sono le successive migliori scelte per utilizzare la liquidità disponibile in modo da restituire valore agli azionisti. Nel 2016 abbiamo acquistato azioni per circa 6 milioni di dollari a un prezzo medio di circa 70 dollari ad azione.

Nel 2016 Quaker ha continuato a beneficiare del programma di ristrutturazione del 2015 e di altre iniziative di snellimento dei costi che hanno ridotto le nostre spese generali, amministrative e di vendita (SG&A, ossia selling, general and administrative). Rimaniamo completamente impegnati a gestire in modo oculato i nostri costi.

UTILIZZARE UN APPROCCIO BILANCIATO ALLA CRESCITA. Nel 2016 Quaker ha affrontato le attuali incertezze dei mercati globali, incluse una crescita più lenta in Cina e un’economia debole in Brasile. Inoltre la crescita globale nella produzione dell’acciaio, il nostro mercato più grande, nel 2016 è stata relativamente piatta. Per superare queste forze negative abbiamo utilizzato il nostro approccio alla crescita bilanciato e su più fronti, che fa ricorso a una grande varietà di fonti di guadagno strategicamente sviluppate e ci permette di andare oltre i tassi di crescita tipici del mercato. La nostra strategia include l’essere ben posizionati nei mercati in crescita, aumentare le quote nei nostri mercati e fare nuove acquisizioni, sfruttando allo stesso tempo le acquisizioni che abbiamo già fatto. L’insieme di tutto questo ci aiuta a ottenere profitti anche quando un settore, una regione o un gruppo di clienti sta affrontando un periodo di rallentamento della crescita. Anche nel 2016 questo approccio ha funzionato.

Nell’ultima parte dell’anno scorso Quaker ha acquisito Lubricor Inc., una società di lavorazione dei metalli canadese. La base di clienti di Lubricor ci aiuterà a rafforzare la nostra posizione con i fornitori chiave di componenti nel settore automotive. Allo stesso tempo l’acquisizione ha dato accesso a Quaker a nuove tecnologie che possiamo sfruttare altrove. Inoltre nel 2016 abbiamo continuato a fare progressi presentando le nuove tecnologie che abbiamo guadagnato dalle acquisizioni nell’ambito di grassi speciali, laminazione a caldo dell’alluminio, pressofusione, passivazione e stagnatura. Nonostante questi lanci prendano tempo e siano ancora nelle fasi iniziali, stiamo iniziando a comprendere i benefici dell’utilizzare la nostra attuale base clienti e la nostra presenza a livello mondiale per far crescere questi affari.

Quattro anni fa, per esempio, Quaker ha acquisito un’attività piccola e relativamente giovane specializzata nelle tecnologie relative alla stagnatura e alla loro applicazione. Al momento dell’acquisizione quest’attività aveva vinto contratti per quattro linee di produzione di stagnatura e aveva dimostrato ai produttori di poter portare valori superiori rispetto alla concorrenza. Come parte di Quaker, i membri del team hanno scoperto che il potere dato dal riconoscimento del nostro marchio e il nostro modello di business ha rafforzato il loro vantaggio competitivo e ha reso loro più facile fare affari. Adesso che l’acquisizione è completamente integrata in Quaker, abbiamo quote di mercato nel settore della stagnatura. Così nel 2016 Quaker ha convertito 16 linee di stagnatura e ne ha altre cinque in programma per il 2017, per un totale di 21. Crediamo di poter continuare a far crescere questo mercato a livello globale.

Con l’acquisizione di un produttore di grassi speciali nel 2015 abbiamo aperto nuove opportunità per Quaker in un mercato dal valore stimato di più di 1 miliardo di dollari. Nel 2016 abbiamo avuto alcuni successi notevoli. Abbiamo vinto un appalto per un grosso cliente nel settore dell’acciaio in Nord America, rimpiazzando un altro fornitore chiave, e siamo entrati nel segmento della laminazione a caldo dell’alluminio in Cina avviando collaborazioni con quattro laminatoi. Continuiamo a ottenere appalti in giro per il mondo in ambiti critici, il che ci permette di dimostrare le nostre capacità nel settore dei grassi. Sfruttare questo e le altre tecnologie di recente acquisizione è una componente chiave della nostra crescita complessiva e il fattore del nostro successo finanziario.

ESSERE AL FIANCO DEI CLIENTI IN OGNI MOMENTO. Il modello Quaker di fidelizzazione del cliente rimane un fattore chiave nella nostra capacità di superare la concorrenza e di crescere sul mercato. Crediamo nel diventare partner dei nostri clienti, nello stabilire relazioni solide a tutti i livelli e nel fornire prodotti e servizi eccezionali. Fare ciò ci aiuta a differenziarci in modo netto dai nostri concorrenti, visto che tra l’altro, alcuni hanno tagliato i loro livelli di assistenza in risposta alle flessioni dei mercati.

Nel 2016 abbiamo portato la nostra fedeltà al nostro modello di fidelizzazione del cliente a un nuovo livello, investendo nello sviluppo di strumenti e processi migliori per migliorare il lavoro di tutti gli associati che lavorano a contatto con i clienti. Abbiamo chiamato questo progetto OneQuaker. Tramite questo impegno abbiamo sintetizzato tutte le migliori pratiche i principi ed i ragionamenti, che hanno funzionato così bene per noi, in un unico approccio gestionale. A ottobre 2016 OneQuaker è stato implementato in tutte le regioni, con un totale di più di 400 associati istruiti in sette lingue. OneQuaker migliora la nostra capacità di vincere appalti e accelerare la crescita rendendo le collaborazioni, che sono già un punto di forza Quaker, più facili ed efficaci. Una migliore collaborazione mette i nostri associati nella migliore posizione di sempre mentre si sforzano proattivamente per fornire le migliori soluzioni possibili ai nostri clienti. Inizieremo a vedere i risultati di questo investimento nel 2017 e negli anni successivi.

RICONOSCERE IL VALORE DEI NOSTRI DIPENDENTI. Il successo di Quaker nel 2016 è anche il diretto risultato della qualità e della dedizione dei nostri dipendenti. Siamo stati fortunati ad attrarre persone provenienti da organizzazioni differenti, che portano con loro modi diversi di pensare e affrontare nuove sfide. Allo stesso tempo Quaker trae beneficio da un tasso basso di turnover, il che è fondamentale per le relazioni a lungo termine che desideriamo costruire con i clienti. Una volta ancora a funzionare per noi è un approccio bilanciato. Ora che tutti gli associati che lavorano con i clienti sono stati istruiti con OneQuaker, confidiamo che saranno in grado di fare ancora di più per rafforzare quelle relazioni.

UNO SGUARDO AL FUTURO. Mentre Quaker entra nel 2017, sentiamo che ci attende un luminoso futuro. Ci aspettiamo di continuare a crescere nonostante le attuali sfide presenti nei mercati globali. Abbiamo tutto quello che ci serve: un bilancio solido, un modello di business di dimostrato valore, un approccio bilanciato alla crescita che combina diverse strategie, e una forza lavoro equipaggiata al meglio per intraprendere e costruire relazioni solide con i clienti. Sono certo dell’abilità di Quaker di sostenere i nostri record di crescita negli anni avvenire.

Con i migliori saluti,

signature

 

Michael F. Barry
Presidente del Consiglio, Direttore dell’Area Esecutiva e Presidente

 

Quotazione dei titoli

KWR (titoli ordinari)
Borsa NYSE
Prezzo $
Variazione (%) %
Volume #
Dati

Informazioni di contatto

Contatto principale IR

Irene M. Kisleiko
Assistant Secretary e Manager, Investor Relations Quaker Chemical Corporation
One Quaker Park,
901 E. Hector Street
Conshohocken, PA 19428-2380
Telefono: 610.832.4119
Fax: 610.832.4496
E-mail: Irene_Kisleiko@quakerchem.com

Investors Section

Click here to view