Impatto del Prodotto sull'Ambiente

Quaker si attiene a tutti i regolamenti specifici del paese, dello stato e a livello locale e il trattamento di qualsiasi questione normativa viene gestito dai gruppi di Sicurezza, Salute e Ambiente (SHE). Tutti i nostri principali stabilimenti di produzione in tutto il mondo possiedono la certificazione ISO 14001, che è un riconoscimento esterno dei nostri sforzi nel tentativo di minimizzare gli effetti nocivi sull'ambiente.

Siamo fortemente coinvolti nelle prime fasi del regolamento REACH (Registration, Evaluation and Authorization of Chemicals – Registrazione, Valutazione e Autorizzazione dei Prodotti chimici), la normativa dell'Unione europea che si occupa di proteggere al meglio la salute dell'uomo e l'ambiente. Il nostro lavoro è stato, e continua a essere, condotto da Specialisti del regolamento REACH a livello globale che fanno in modo che Quaker sia sempre ben informata in merito alle implicazioni che questa normativa ha sulla nostre aziende e industrie.

Siamo consapevoli del fatto che una piccola quantità delle nostre materie prime sono nocive per l’ambiente e le persone. Nel 2014 abbiamo iniziato a concentrarci a ridurre o eliminare l’utilizzo di materie prime considerate CMR (ossia con effetti cancerogeni, mutageni, e tossici per la riproduzione) e/o dannose per gli ambienti acquatici. Ogni affiliato Quaker in tutto il mondo ha sviluppato piani pluriennali per ridurre il consumo di determinati materiali rispetto all’anno precedente. Questi piani devono bilanciare le riduzioni decise con le prestazioni del prodotto, le opportunità di vendita ed i relativi costi per continuare a soddisfare i nostri clienti e mantenere la nostra sostenibilità come azienda.

Come parte della certificazione Responsible Care 14001 in Nord America, che ci siamo posti di completare nel 2017, aderiremo al Codice di sicurezza dei prodotti Responsible Care. Questo codice prevede una serie di pratiche per gestire la sicurezza dei prodotti chimici come parte del nostro intero sistema di gestione Salute, Sicurezza, Ambiente e Prevenzione (HSSE).

L’olio di palma viene utilizzato in molte sedi Quaker in tutto il mondo. Nell’aprile del 2015 abbiamo iniziato a supportare la produzione sostenibile di questa risorsa naturale grazie a un solido business case sviluppato da uno dei nostri chimici in Europa. Il nostro supporto comprende l’adesione alla certificazione RSPO (Roundtable on Sustainable Palm Oil – Certificazione per l’olio di palma sostenibile), per diventare una filiera certificata RSPO nei Paesi Bassi e acquistare certificati per compensare tutto l’olio di palma utilizzato dagli stabilimenti di proprietà della Quaker.